1.000 biciclette elettriche in arrivo a Milano

Mille biciclette elettriche in arrivo sulle strade di Milano, e la trasformeranno così nella prima città al mondo ad avere un sistema di bike sharing integrato. Questo sistema sarà realizzato grazie al finanziamento del Ministero dell’Ambiente con un contributo di circa 4 milioni di euro e verrà lanciato in occasione di EXPO 2015.
Un grande passo avanti verso una città sempre più eco-sostenibile per quanto riguarda la mobilità, sicuramente questo porterà anche ad un risparmio economico per le famiglie, una maggior coscienza e attenzione per l’ambiente e la salute. Perchè è un mezzo a minimo impatto ambientale, non produce emissioni e non ha costi di carburante.
“Il bike sharing rappresenta un esempio virtuoso e significativo di come Pubblico e Privato possono collaborare in piena sintonia e unità d’intenti, con obiettivi condivisi e in una logica di partnership – ha sottolineato Paolo Dosi – CEO di Clear Channel Italia. Ritengo questo sistema un modo molto intelligente ed accorto dell’utilizzo dei fondi pubblici, nel caso specifico, erogati dal Ministero dell’Ambiente. Non sarà un investimento focalizzato unicamente per l’Expo, infatti dopo il mese di novembre 2015 è già prevista una ridistribuzione delle biciclette in una cerchia urbana più ampia”.
Sono già tantissimi i milanesi che utilizzano quotidianamente le due ruote per i propri spostamenti. Ma negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vero rinnovamento nelle abitudini dei cittadini milanesi, anche grazie al successo di BikeMi, che oggi conta decine di migliaia di abbonati, raggiungendo picchi di oltre 10 mila prelievi giornalieri. L’arrivo di ulteriori 1000 biciclette a pedalata assistita ( biciclette elettriche), rappresenta una grande novità in tema di mobilità sostenibile, che avvicinerà ancora più persone ad utilizzare un mezzo di trasporto green per muoversi in centro città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *