Agenzie di pubblicità o società di marketing?

Le agenzie di pubblicità sono imprese che si occupano della realizzazione di pubblicità per vari media, dal cinema alla televisione, dalla radio alla stampa. Si tratta di pubblicità above the line, in opposizione a quella realizzata below the line che viene gestita, invece, dalle società di marketing o dalle agenzie di rappresentanza commerciale.

Le agenzie pubblicitarie sono dotate di un’organizzazione specifica che si basa sulla collaborazione di varie figure professionali (a volte anche consulenti freelance), riconducibili in genere a un reparto planning, a un reparto account, a un reparto media, a un reparto creativo e a un reparto produttivo. Nell’ambito del reparto planning, il punto di riferimento è lo strategic planner, che si dedica allo sviluppo di un’analisi situazionale: in altre parole, valuta ed esamina la condizione del prodotto, dei consumatori, della marca, dell’impresa, del mercato e degli eventuali concorrenti tenendo conto degli obiettivi tattici e strategici che il cliente che ha commissionato la campagna pubblicitaria intende raggiungere.

Nelle agenzie di pubblicità, poi, è fondamentale il reparto media, dove lavorano il media researcher, il media buyer e il media planner. Mentre il media researcher è impegnato nella raccolta dei dati riguardanti il mondo dei media, nel loro aggiornamento e nella loro integrazione, il media buyer è chiamato a contrattare l’acquisto degli spazi o dei tempi pubblicitari sui diversi media con le concessionarie di pubblicità. Il compito del media planner, invece, è quello di decidere su quali mezzi di comunicazione e su quali emittenti (nel caso della radio e della tv) o su quali testate (nel caso del web e della stampa) puntare per lanciare la pubblicità. Infine, il reparto creativo include il copywriter e l’art director: il primo redige e controlla i testi, mentre il secondo è deputato alle immagini. Una vera e propria coppia creativa che agisce sempre in simbiosi, poiché si tratta di due ruoli complementari che si arricchiscono e si integrano a vicenda.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *