Broker online: Come riconoscere i più affidabili

Il trading online sta guadagnando un numero sempre maggiore di consensi in tutto il mondo grazie allo sviluppo di internet e alla massiccia campagna pubblicitaria che pone sotto i riflettori innumerevoli agenzie di intermediazione finanziare, anche conosciute come broker. Non è un caso che, oltre alla pubblicità sul web, questi stiano conquistando visibilità anche fuori dagli schermi dai computer, come testimoniano alcuni club calcistici internazionali che hanno scelto un broker come main sponsor.

 

Non tutti però si rivelano così sicuri come promettono: sfortunatamente alcuni utenti hanno sperimentato gravi inefficienze al momento del prelievo del guadagno dal conto o irregolarità relative alle commissioni trattenute. Quali sono quindi le caratteristiche a cui prestare più attenzione nella scelta del nostro broker?

 

Prima di tutto, occorre informarsi circa le autorizzazioni possedute dall’agenzia. Se un broker qua in Italia ha una licenza Consob oltre ad altre autorizzazioni internazionali (come FCA o CySEC), molto probabilmente non si incorrerà in spiacevoli sorprese. Queste licenze infatti necessitano l’adempimento di specifiche condizioni a favore del cliente, e una loro concessione è indice di garanzia.

 

Altro fattore da valutare è l’analisi di tutti i costi effettivi per aprire un conto e per operare con le piattaforme: è bene informarsi su spread, commissioni ed eventuali spese aggiuntive in anticipo.

 

Altrettanto importante è verificare che dietro la tecnologia dell’interfaccia esistano delle persone “vere”: il broker ha veramente una sede fisica? Propone un’assistenza online o telefonica, oltre alle semplici email e le FAQ nel sito? Si viene affiancati da un “account manager”?

 

Scegliere il broker perfetto in base alle nostre esigenze è a volte molto difficile, tuttavia un’attenta ricerca di informazioni può almeno evitare di andare incontro a palesi truffe ai danni degli utenti. In tutto questo il web può dare una grande mano, grazie alle tantissime guide di settore. Uno dei punti di riferimento è la lista di forex broker di wthink.it che ha selezionato le migliori società di trading che operano nel nostro paese.

 

Si tratta di un ottimo punto di partenza per chi deve selezionare una piattaforma di trading per cominciare a investire sui mercati finanziari in modo autonomo. Ovviamente la scelta del broker è solo il primo passo, poi il trader avrà bisogno di acquisire le competenze necessarie per poter mettere in atto le giuste strategie di trading così da massimizzare i propri profitti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *